Una guida a Internet

La Banda Larga

Per chi vuole migliorare la propria connessione Internet a banda larga per il lavoro o la casa, il segreto sta nella super velocità.

Il termine “banda larga” fa generalmente riferimento a una trasmissione Internet ad alta velocità (solitamente a 256kbps o più) a connessione permanente. Attualmente è disponibile una serie di offerte ADSL ad alta velocità da parte di molti servizi di accesso; la banda larga ha posto fine alla vita del suo predecessore – il modem con connessione analogica – rendendo possibile lo scaricamento di contenuti multimediali come immagini, video, giochi in rete e musica in streaming.

Ci sono diversi modi di connettersi con la banda larga: via satellite o via linea telefonica. Se possiedi una tv via cavo (con connessione digitale) hai vita facile, ma il tipo più comune di accesso alla banda larga è una linea telefonica casalinga aggiornata chiamata, appunto, ADSL (Asymmetrical Digital Subscriber Line). L’ADSL è sempre connessa, non c’è bisogno di collegarsi ogni volta, e si possono contemporaneamente fare chiamate sulla stessa linea. Questo comporta due costi: uno per l’apposito modem a banda larga e uno relativo all’aggiornamento della linea telefonica. E’ comunque semplice evitare queste spese, perché le compagnie telefoniche, sempre alla ricerca di nuovi clienti, propongono pacchetti completi che includono anche i costi di attivazione.

Premesso che i servizi a banda larga sono spesso spacciati come i più costosi, c’è sicuramente un problema relativo al prezzo. In breve, più veloce vuoi navigare, più paghi.

Con una connessione ADSL o via modem, per esempio, puoi navigare senza bloccare la linea telefonica; inoltre la connessione può essere condivisa con altri PC o dispositivi presenti in casa o all’interno dell’ufficio. ADSL, modem via cavo, satellite a servizi senza fili costano generalmente di più per l’installazione ma, come potrete vedere in questa guida, c’è anche una varietà di modi per ottenere la migliore offerta Internet con i più bassi costi d’installazione del servizio.

Tipi di banda larga

Una delle prime decisioni da prendere riguarda il tipo di connessione che si desidera. Ci sono varie opzioni per installare servizi ad alta velocità, tutti compresi nel ventaglio delle opzioni a banda larga. Comunque, la migliore tariffa Internet per casa o per il lavoro dipende dai requisiti di velocità, la disponibilità economica e la località da cui ti connetti.

ISDN

ISDN
Prima dell’avvento della DSL non c’erano molte soluzioni ad alta velocità per casa e ufficio. Una di queste è l’ISDN (Integrated Services Digital Network) che è un servizio di connessione simmetrica che consente di raggiungere una velocità compresa tra i 64 e i 128 kbps. Linee dedicate all’ISDN possono raggiungere i 256kbps. Il problema con l’ISDN è il costo molto elevato, specialmente in confronto alle tariffe ADSL. E non è nemmeno veloce quanto il cavo o la DSL.

DSL

DSL
Le reti telefoniche non erano mai state concepite per il trasporto di dati ad alte velocità; inizialmente erano costruite per trasportare una voce analogica convertendola in segnale elettrico. Un modem converte il segnale digitale in un segnale audio analogico che può essere facilmente trasportato da una linea telefonica. I limiti tecnici delle linee telefoniche consistono nella portata del segnale limitata a 56kbps.

La tecnologia DSL aggira il problema usando la linea telefonica per trasportare direttamente segnali digitali, senza convertirli prima in analogici. Questo comporta tre vantaggi: permette un flusso di dati molto maggiore rispetto a un modem normale; la connessione è sempre attiva – ciò vuol dire che non è necessario chiamare ogni volta si voglia usare Internet (e incorrere in un ulteriore costo); poiché il filo di rame è suddiviso in due, si può usare il telefono di casa mentre si naviga. L’ADSL lascia, infatti, uno spettro di frequenza tra 0kHz e 4kHz per il servizio telefonico e utilizza da 20kHz a 2.2MHz per il trasferimento dati sulla linea di rame. In altri termini, è sufficiente una sola linea telefonica.

Ci sono molteplici tipi di DSL, ma quella più prontamente utilizzabile dai consumatori e le piccole aziende è l’ADSL. Il termine “asimmetrico” significa che il servizio ha una banda di velocità di scaricamento molto più elevata rispetto al caricamento (scaricamento è riferito alla trasmissione tra la rete e l’utente, caricamento invece nella direzione inversa).

ADSL

ADSL
L’ADSL è aggiunta, mediante uno speciale modem, a una linea telefonica analogica già esistente, nello stesso modo in cui le chiamate in attesa sono aggiunte agli esistenti servizi telefonici. Il modem si collega al computer sia attraverso l’ethernet sia alla connessione USB (a seconda del tipo di modem); nel primo caso, sarà necessaria una scheda di rete.

Per una connessione ADSL per il lavoro o per casa, il tuo telefono deve essere collegato direttamente alla presa tramite filo di rame e bisogna vivere in un raggio di 5 km dalla centralina. La distanza non è un problema per la maggior parte di coloro che vivono in città, decisamente lo è di più per i residenti in periferia. In più, se la connessione non è totalmente digitale – per esempio tramite centralino – l’ADSL non funziona. Per coloro che utilizzano PABXes, è da ricordare che la maggioranza delle linee fax non sono connesse con il commutatore, per cui potrebbero non essere adatte all’ADSL.

Le compagnie telefoniche devono installare speciali apparecchiature alla spina del telefono per permettere la connessione ADSL. Non c’è bisogno di sapere più di tanto su queste ultime, tranne che hanno nomi strani tipo BRAS o DSLAM (DSL Access Multiplexor) che, essenzialmente, convertono il segnale di rame alla struttura principale ATM in fibra ottica.

Il modo migliore per vedere se ci sono i requisiti per l’ADSL è verificare la copertura con il proprio Provider. Numerosi ISP forniscono servizi sui loro siti web che permettono di saper se la linea nella tua area supporta i servizi DSL. Dalle ricerche, circa il 70% delle linee nel mondo sono compatibili.

L’offerta ADSL casa e lavoro è solitamente resa disponibile agli utenti con i seguenti range di velocità:

  • 256Kbps downstream/64Kbps upstream;
  • 512 Kbps downstream/128Kbps upstream;
  • 1500Kbps downstream/256Kbps upstream.

Anche se l‘ADSL può raggiungere una velocità compresa tra gli 8 e i 10 Mbps su brevi distanze, in realtà quasi mai si raggiungono tali valori; per lo più si naviga a una velocità di 1.5 Mbps. Questo perché soltanto pochi utenti molto vicini alla centralina potrebbero raggiungere queste alte prestazioni; perciò, per evitare di favorire questi ultimi, è offerta la stessa velocità a tutti i clienti.

Altri servizi DSL disponibili destinati alle PMI e alle grosse imprese includono la SDSL (Symmetrical DSL che di base fornisce agli utenti eguali velocità di upstream e downstream superiori a 2.3 Mbps) e HDSL o High bit-rate DSL. HDSL, una delle primissime forme di banda larga, è per lo più un servizio per gli affari utilizzato per la trasmissione digitale a banda larga all’interno di un sito aziendale e tra la compagnia telefonica e il cliente. Come SDSL, HDSL è un servizio simmetrico e offre una velocità fino a 1.5 Mbps. Entrambi i servizi sono destinati alle aziende che richiedono un alto livello di velocità di upstream per l’utilizzo di applicazioni quali il web hosting e la teleconferenza (a seguire maggiori informazioni a riguardo).

Un’altra tecnologia a banda larga in sviluppo è il Very High data rate DSL, o VDSL. La VDSL offre velocità fino a 50 Mbps per linee fino a 300 metri di lunghezza e passa attraverso i già esistenti doppini di rame. Ci sono due tipi di VDSL: uno che utilizza la stessa tecnologia dell’ADSL ed essenzialmente aggiunge frequenze extra a quelle standard; l’altra che impiega uno schema di codifica totalmente diverso.

Sfortunatamente, la VDSL è una tecnologia molto costosa ed è poco utilizzabile su ampia scala perché la maggior parte degli utenti non si trova in prossimità della centralina.

Sebbene la VDSL abbia una maggiore possibilità d’implementazione rispetto all’ADSL, ciò non comporta un superamento dell’ADSL stessa; il suo utilizzo ideale è in un ambiente dove l’utente è prossimo al terminale.

Offerte ADSL in Italia

ADSL Internet, chiamate senza limiti (mobili, fissi, internazionali) e SIM con 1 GB inclusa per navigare fuori casa!

Leggi di più+

€30,00 €37,00

ADSL

ADSL Internet, Chiamate senza limiti e SIM con 1 GB inclusa per navigare fuori casa!

Leggi di più+

€25,00 €29,00

ADSL

GRATIS GRATIS 30MB 180€ Bonus: Senza costi di installazione. Non paghi il canone Telecom

Leggi di più+

€19,90 €39,90

ADSL

n/d n/d n/d 30MB  Bonus: Non paghi il canone Telecom, Installazione a soli 3,00€ al mese per 24 mesi (al posto di 194,00€)

Leggi di più+

€24,90

ADSL

GRATIS GRATIS 300MB 480€  Bonus: 60 minuti internazionale al mese, 100MB spazio web

Leggi di più+

€24,95 €49,95

ADSL E Telefono

Navighi senza limiti fino a 20 Mega. Chiami Gratis fissi e cellulari in Italia, senza scatto alla risposta.

Leggi di più+

€27,95 €49,95

ADSL

Navighi senza limiti fino a 20 Mega. Puoi attivare il servizio anche se non hai la linea telefonica

€19,95

ADSL

Navighi senza limiti fino a 20 Mega. Chiami Gratis fissi e cellulari in Italia

Leggi di più+

€19,95 €32,95

ADSL

Internet fino a 20 Mega e chiamate illimitate.

Leggi di più+

€29,90 €39,90

ADSL

Fisso, Mobile, Internet e TIMvision, tutto in un conto unico. Risparmi 240€ E IL PRIMO MESE È GRATIS

Leggi di più+

€29,00 €49,90

ADSL E Telefono

GRATIS GRATIS 300MB 240€  Bonus: Tim Vision, Smart modem incluso.

Leggi di più+

€19.00 €39,90

ADSL E Telefono

n/d 0,18 200MB 144€ Bonus: Attivazione gratis con Modem Wi-Fi incluso e un servizio digital a scelta per 12 mesi.

Leggi di più+

€20 €35

ADSL

Cavo / Fibra ottica

CAVO / FIBRA OTTICA
Le reti in fibra che forniscono la tv via cavo nelle case possono essere utilizzate per accelerare l’accesso Internet.

Le reti HFC (Hybrid Fibre-Coaxial), utilizzate per trasportare le immagini televisive via cavo, sono ugualmente capaci di trasportare dati di qualità molto alta. Il segnale televisivo via cavo attuale non occupa tutta l’ampiezza della banda disponibile, perché queste reti via cavo furono progettate per supportare un segnale tv digitale piuttosto che l’attuale segnale analogico, e questa parte di banda libera può essere usata per il trasporto di dati Internet.

Comunque, coloro che vivono in appartamento o condominio potrebbero avere ulteriori difficoltà; se il cavo non è già installato nel palazzo, l’allacciamento richiede l’approvazione dell’assemblea e dell’amministratore.

Anche nei palazzi dove il cavo è già installato, a seconda del tipo di attrezzatura usata, potrebbe non essere facile l’utilizzo dello stesso per la connessione a Internet.

Al contrario della DSL, il servizio via cavo è condiviso. Ciò significa che tutti gli utenti in un dato quartiere o snodo (un punto di connessione) condividono un ammontare fisso di banda. In teoria, più persone si connettono allo snodo più lentamente si accede alle informazioni dalla rete; in altre parole, uno snodo che dà accesso a solo 250 persone generalmente garantisce una migliore linea Internet per quanto riguarda la velocità rispetto a uno con 2000 utenti.

Le compagnie via cavo usano degli stratagemmi per ovviare a questo problema; uno di questi è bilanciare la propria rete (dove sono aggiunti più punti di connessione) per adattarsi al numero di clienti in una zona particolare. Aggiungere ulteriori punti di connessione permette di ribilanciare la rete di modo che i clienti in tutte le aree coperte ricevano uguali livelli di performance. Quest’operazione è anche nota come “node grooming” e le compagnie via cavo dicono di utilizzarla regolarmente.

Una volta che il cavo è installato, c’è bisogno di un modem apposito per la connessione. Il modem si connette al cavo e al PC, sia attraverso l’ethernet sia con una connessione USB. I modem con cavo possono trasferire i dati teoricamente a una velocità fino a 3 Mbps. Tuttavia, per via del fatto che il cavo è solitamente condiviso con altri utenti nello stesso momento, la performance può variare a seconda del numero di coloro che utilizzano quel tratto di banda e delle impostazioni di utilizzo.

La maggioranza dei modem con cavo utilizzano connessioni ethernet e la compagnia fornitrice del servizio sicuramente sarà disponibile a fornire una scheda di rete come parte dell’installazione, se non se ne possiede già una (esse, infatti, preferiscono sia utilizzata la scheda che vendono loro, perché sono sicure del corretto funzionamento con il modem, anche se in teoria questo dovrebbe funzionare con ogni tipo di scheda). Stabilita la connessione via cavo, il tecnico deve installare i programmi necessari alla navigazione su PC. Il software è disponibile per tutte le versioni di Windows e Mac OS, ma non tutti i fornitori possiedono un software Mac, perciò è importante controllare prima di effettuare l’ordine. Dove non c’è un supporto ufficiale, teoricamente è possibile connettersi anche con Linux.

La maggior parte dei modem con cavo usa connessioni Ethernet, perciò il computer necessita di una scheda di rete. Molti operatori usano un modem conforme allo standard DOCSIS (Data Over Cable Service Interface Specification), il più comune usato nel mondo. DOCSIS utilizza un criterio aperto e molti costruttori forniscono modem che lo supportano.

Le velocità di download via cavo sono molto alte, ma come al solito dipendono molto dalla fonte dalla quale i file vengono scaricati. I tempi di latenza sono molto bassi e questo è un vantaggio per i giochi in linea. Comunque, così come per ogni servizio Internet, le performance variano a seconda dell’ora del giorno e molti altri fattori, come il numero di utenze su uno specifico tratto di linea.

Offerte Fibra Ottica in Italia

GRATIS GRATIS GRATIS 500MB 300€  Bonus: Netflix 6 mesi, Videochiamate gratuite

Leggi di più+

€30,00 €37,00

Fibra

0,19 GRATIS 0,19 300MB 300€  Bonus: Netflix 6 mesi, Videochiamate gratuite

Leggi di più+

€25,00 €29,00

Fibra

GRATIS GRATIS 100MB 522€  Bonus: Bonus: Internet illimitato + Sky + chiamate a 0 cent

€20,90 €49,90

Fastweb

GRATIS GRATIS 300MB 480€  Bonus: 60 minuti internazionale al mese, 100MB spazio web

Leggi di più+

€24,95 €49,95

ADSL E Telefono

GRATIS GRATIS 300MB 240€  Bonus: Tim Vision, Smart modem incluso.

Leggi di più+

€19.00 €39,90

ADSL E Telefono

Incluse Gratis Gratis 200MB 120€ Bonus: Attivazione gratis con Modem Wi-Fi incluso e un servizio digital a scelta per 12 mesi.

Leggi di più+

€25 €35

ADSL E Telefono

Satellite

SATELLITE
Il satellite è spesso spacciato come un accesso alterativo per una linea fissa come il cavo o l’ADSL, ma ha molti limiti e ancora non è in grado di offrire lo stesso tipo di velocità dati. Ciononostante, il satellite è riuscito a garantire un servizio Internet più veloce e spesso più affidabile, in particolare nelle zone periferiche e rurali, rispetto al sistema di rete telefonico pubblico standard.

Ci sono due tipi di servizi satellitari a disposizione: asincrono e sincrono. Simile al servizio asimmetrico DSL, asincrono significa che ci sono diverse velocità per il traffico dati in upstream e downstream (ancora una volta, il downstream è più veloce dell’upstream).

I servizi satellitari sincroni, dall’altro lato, hanno la stessa velocità di upstream e downstream, cosa che li rende più adatti a quei servizi che sono maggiormente condizionati dal ritardo, come i video e gli streaming audio.

Generalmente queste tecnologie satellitari operano su due principi:

  • i dati sono scaricati dal satellite da una stazione base terrestre e da questa sono inviati all’utente tramite un collegamento a microonde. L’utente necessita di una parabola o un’antenna e un modem telefonico standard per caricare i dati alla stazione base e da questa al satellite;
  • i dati sono scaricati direttamente dalla parabola dell’utente ma c’è ancora necessità di un modem telefonico che carica i dati alla stazione base terrestre e al satellite.

La velocità di scaricamento dati per i sistemi privati solitamente varia dai 64 ai 400Kbps, col trasferimento dati in upload ristretto a un massimo di 33-56 Kbps su qualsiasi modem. Sistemi aziendali più costosi possono arrivare a 2 Mbps. La velocità è influenzata dal volume di traffico e anche dalle condizioni atmosferiche, e il costo varia a seconda del fornitore.

Offerte SKY in Italia

GRATIS GRATIS 100MB 522€  Bonus: Bonus: Internet illimitato + Sky + chiamate a 0 cent

€20,90 €49,90

Fastweb

Il migliore intrattenimento di sempre

€29,90 €45,90

Sky

Servizi a due vie (two way)

SERVIZI TWO-WAY
I recenti sviluppi della tecnologia satellitare hanno spianato la strada per il lancio di un servizio satellitare a banda larga. Questo servizio connette l’utente a Internet tramite una connessione satellitare a due vie.

Il servizio a due vie promette agli utenti velocità di download fino a 512Kbps e di upload fino a 64 o 128Kbps. Diversamente dai servizi satellitari mono-via di cui sopra, il servizio a due vie fornisce anche una connessione ad Internet sempre stabile poiché non richiede più un modem normale connesso alla linea telefonica per il caricamento dei dati; le informazioni scambiate tra satellite, parabola e apparecchiatura satellitare sono codificata e decodificata tramite uno speciale modem collegato al PC.

Poiché il due vie usa un satellite diverso per trasmettere servizi Internet e richiede un differente hardware per lavorare, gli utenti che hanno dei dispositivi a una via non potranno utilizzare questo nuovo prodotto a due vie.

Ancora, come l’ADSL o il cavo, il servizio satellitare a due vie è stato ideato per supportare soltanto una singola connessione.

Wireless – Senza fili

WIRELESS - SENZA FILI
I servizi a banda larga senza fili sono incentrati sul criterio IEEE 802.11.

Lucent Technologies, Nortel Networks e Symbol Technologies cooperarono con l’Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE, www.iee.org) per la creazione della specifica IEEE 802.11, per l’utilizzo di reti senza fili. Ci sono attualmente 4 specifiche nella famiglia: 802.11, 802.11a, 802.11b e 802.11g.

La più diffusa di queste oggi è la 802.11b (spesso chiamata Wi-Fi), che viaggia sullo spettro pubblico 2.4GHz e raggiunge una velocità dati fino a 11Mbps su una gamma che va fino a 150m.

Questo sistema di soli dati usa una piccola stazione base connessa a una rete cablata o a Internet e trasmette i dati senza fili a molteplici stazioni di lavoro, che possono essere computer da tavolo, portatili o anche palmari.

Ciascuna stazione base può dare assistenza a numerosi utenti dotati di schede di ricezione senza fili nel proprio computer e la stazione base può essere sovrapposta per permettere a centinaia di utenti di accedere alla rete o a Internet.

Mentre la 802.11b ha guadagnato la maggior popolarità tra i servizi senza fili, le prime certificazioni Wi-Fi5 o 802.11° per i punti di accesso e schede LAN senza fili sono uscite nell’ottobre 2002. La 802.11° utilizza la banda a 5GHz e promette velocità fino a 54Mbps, ma non è interoperabile con la 802.11b.

Business (SME) and Home Broadband Access (SOHO)

BUSINESS E HOME BROADBAND
Le principali differenze tra clienti di banda larga residenziale e SME/SOHO sono i criteri che sono utilizzati per scegliere il servizio. Per utenti SME/SOHO, performance e costo saranno ingredienti chiave nella selezione di un servizio a banda larga, così come il supporto per servizi dal valore aggiunto, come i VPN.

Per coloro che stanno pianificando di utilizzare i servizi a banda larga all’interno della propria impresa, ci sono molti fattori da valutare. I servizi DSL per gli affari, per esempio, possono includere il supporto per la configurazione della rete, interventi tecnici addizionali e la garanzia di un miglior livello di prestazioni.

Differenze tra indirizzi ip statico e dinamico

Un fattore chiave da considerare per gli utenti business sono le opzioni d’indirizzo IP statico. Per capire in che modo si assegnano gli indirizzi IP, è importante prima sapere a cosa servono questi ultimi.

Un indirizzo IP è l’etichetta che identifica il computer ospite in Internet. Questo include l’identificazione della rete utilizzata per l’accesso a Internet, così come il computer ospite che accede ai dati attraverso la rete.

Un buon modo di capire la differenza tra un indirizzo IP statico e uno dinamico è il confronto tra un telefono pubblico (IP dinamico) e quello privato domestico (IP statico).

L’indirizzo IP dinamico è come un telefono pubblico, il quale fornisce una connessione temporanea a Internet da cui scaricare informazioni. Una volta sconnesso da Internet (agganciata la cornetta), si perderà quel particolare indirizzo IP (numero di telefono) che sarà rispedito nella rete e riassegnato a un altro utente. La volta seguente che ci si connette a Internet, l’ISP assegnerà un nuovo numero tra quelli disponibili.

Un indirizzo IP statico è invece fisso, sia per chi invia e chi riceve i dati attraverso la rete (un po’ come un numero di telefono fisso casalingo). Con un IP dinamico, i server web sono in grado di localizzare l’utente solo con quell’indirizzo IP per quella particolare sessione; così, se si vogliono caricare informazioni (per esempio, fornire ai server web il proprio indirizzo IP di modo da poter essere contattati  attraverso posta elettronica o ospitare i propri siti web), ci sarà bisogno di accertarsi che, qualunque sia il servizio che si sottoscrive, sia fornito un indirizzo IP statico.

Comunque, l’avere una connessione permanente (dando agli altri server web la possibilità di localizzarci) rappresenta un maggiore rischio per la sicurezza, perciò è necessario attivare delle misure di sicurezza, quali i firewall.

Circa la metà degli ISP che attualmente forniscono servizi residenziali ADSL offrono indirizzi IP statici con; spesso, però la spesa mensile sarà più elevata rispetto a quelli che offrono indirizzi IP dinamici.

I Provider via cavo nel mercato residenziale offrono soltanto indirizzi IP dinamici.

Condivisione della banda larga su più PC

Ci sono molti modi di condividere la banda larga con altri computer. Questi si suddividono in due categorie; la prima è un’opzione di condivisione di linea fornita dall’ISP. Ciò richiede prese addizionali che devono essere installate in casa o in ufficio per ciascun PC. E’ una soluzione semplice che non richiede ulteriori configurazioni, ma attualmente è disponibile solo presso certe compagnie di servizi via cavo.

La seconda implica la presenza di una Local Area Network (LAN) in casa o in ufficio. E’ importante notare che, mentre la maggioranza degli ISP permettono di avere una LAN da un singolo punto di connessione all’ADSL o ai servizi via cavo, essi non forniscono nessun supporto per la LAN e raccomandano di affidarsi a un tecnico di telecomunicazioni per impostarla. In alcuni casi, l’ISP ha un proprio tecnico, oppure può indicarne uno esterno; altri ancora non trattano servizi che hanno a che fare con la LAN.

L’altro problema relativo alla creazione di una propria LAN riguarda la fornitura a ciuscun utente di un proprio account di posta elettronica. Se si vogliono ere più utenti che utilizzano il servizio a banda larga, ma il contratto con l’ISP è a nome di un solo individuo, si potrebbe incorrere in una quota addizionale per ciascun utente. Per esempio, clienti che inizialmente hanno firmato per un utilizzo singolo dovranno pagare un’installazione extra e quote mensili per ciascun account che si vuol aggiungere al servizio. Ciò significa che se si vogliono avere sette persone allacciate alla propria LAN con indirizzi Internet diversi, ci sarà bisogno di pagare ulteriori 77 € al mese (11 € per ciascun account al mese) oltre al costo mensile del servizio. Comunque molti pacchetti di banda larga sono già corredati di più indirizzi di posta elettronica e il poter connettere diversi computer non è un qualcosa che comporta costi extra (bisogna sempre controllare il contratto).

Come condividere la connessione sulla propria rete

Se hai intenzione di installare una LAN sul tuo servizio a banda larga, sia esso via cavo o ADSL, ci sono tre modi di condividere la connessione tra più PC.

La soluzione Router

Il primo, utilizzando un router, che probabilmente è la soluzione migliore, anche se la più costosa. I prezzi per un router partono da circa 60€; ciò ti permetterà semplicemente di collegare il tuo modem da un lato e il PC dall’altro e il gioco è fatto. Il dispositivo gestisce l’accesso, la condivisione della linea e la sicurezza senza i problemi che affliggono le altre alternative, che implicano configurazioni specifiche di hardware e programmi, oltre al fatto di dipendere da un singolo PC server.

Router DSL che utilizza un server proxy

La seconda opzione è l’utilizzo di un server proxy, che è un programma che gira sul PC connesso al modem. Oltre al programma proxy, avrai bisogno di una scheda di rete e un cavo per ciascun computer, così come di un nodo di smistamento dati di rete. Per il cavo c’è bisogno che il PC server abbia due schede di rete, una per il modem e una per la LAN. Gli utenti ADSL hanno l’opzione aggiuntiva di collegare il modem direttamente alla porta di connessione al nodo (usando uno speciale cavo crossover).

Una volta selezionato l’hardware, ci sono molti pacchetti di programmi disponibili per i server proxy. Molti sono gratuiti, ma la maggior parte sono inadeguati se vuoi andare oltre la semplice navigazione del web e leggere la posta elettronica. Quelli che sono più adatti per l’utilizzo con altre applicazioni come IRC, i giochi, la messaggistica istantanea, FTP e la rete peer to peer solitamente implicano una quantità di configurazioni, prove ed errori  prima di funzionare correttamente. Se hai un vecchio PC inutilizzato, potrebbe essere il caso di considerare di usarlo come un server proxy dedicato.

Il beneficio di utilizzare un server proxy è in primis il livello di controllo che hai sul modo di connettersi a Internet dei PC sulla tua LAN. Lo svantaggio è che ogni applicazione Internet su ogni PC client deve essere configurata per l’uso del proxy. Se utilizzi Windows 95 o se vuoi mantenere la tua LAN sicura e non rilevabile, allora il proxy è probabilmente il modo migliore per condividere la connessione. Se hai installata una versione successiva di Windows, o Linux, o se i tuoi PC dovranno utilizzare applicazioni Internet come la messaggeria istantanea o i giochi multiplayer, allora il NAT potrebbe essere l’opzione migliore per te.

Usare un NAT

L’opzione tre riguarda l’uso di Network Address Translation (NAT). Questo è comunemente fatto usando la Internet Connection Sharing (ICS) di Windows. Gli utenti Linux dovranno configurare catene di IP o installare qualcosa tipo freesco (http://www.freesco.org) per usare la connessione condivisa via NAT. Quest’opzione è chiara agli utenti della tua rete dato che coinvolge ciascun computer cui è assegnato un IP dall’ISP. Così se il tuo ISP non ti permette di usare LAN, allora questa non è davvero un’opzione. Il beneficio di NAT è che non richiede praticamente nessuna configurazione e ti permette di usare tutti i PC come se fossero direttamente connessi al modem. Come per l’opzione per il server proxy, avrai bisogno di una scheda di rete e di un cavo per ciascun computer così come di un nodo di smistamento dati di rete. Avrai anche bisogno di una scheda di rete aggiuntiva per il PC server a meno che tu non stia usando ADSL e decida di connettere il modem al nodo con un cavo crossover.

Vale la pena tenere presente che, tra tutte le opzioni disponibili, le ultime due sono limitate dal fatto che, se il computer connesso al modem cade o viene spento, la connessione Internet sarà inutilizzabile. Se usi un router o hai installate più uscite, allora tutti i PC sono in linea tutto il tempo, e nessuno dipende da un altro per lavorare correttamente.

Gestire un server sul tuo computer

La maggior parte dei pacchetti a banda larga non ti permettono di gestire programmi per server da nessuno dei computer connessi al tuo modem, siano essi per la navigazione, FTP, posta elettronica o altri tipi di server. Quelli che usualmente lo fanno implicano che il tuo server abbia assegnato un indirizzo IP statico. Essenzialmente questo vuol dire che la posizione in linea del tuo computer sarà predeterminata. Perciò un indirizzo IP statico è utile perché permette di essere mappato in un nome di dominio nel DNS. Così, per esempio, se vuoi gestire un server web per il sito www.iltuonome.it da casa tua o dall’ufficio, hai bisogno di avere un IP statico che può venire mappato dal nome del dominio di modo da renderlo visibile in Internet. Se non hai espressamente richiesto un indirizzo IP al tuo ISP, allora quasi sicuramente avrai un piano che ti assegna dinamicamente un IP ogni volta che ti connetti col modem.

E’ possibile, tuttavia, avere un nome di dominio mappato al tuo computer anche se ti hanno assegnato un IP dinamico. Il nome generico dato a questa tecnica è Dynamic DNS o DDNS. Per usare DDNS hai bisogno di utilizzare un Provider come dynIP.org o cjb.net, i quali richiedono i programmi client sul tuo PC. La funzione di questo programma è di trasmettere l’indirizzo IP del tuo PC al server DDNS, permettendogli di cambiare senza che il tuo nome di dominio apparentemente sparisca dalla rete.

Se hai installati programmi ad accesso remoto come PCAnywhere o VNC, allora un servizio dinamico DNS come quelli menzionati prima può essere utile per accedere al tuo PC da Internet.

Un piano di riserva – Cosa fare se la tua connessione ad Internet smette di funzionare

Sebbene gli operatori di banda larga abbiano un sistema per rimborsare i loro clienti in caso d’interruzione della rete, questo non risolve il problema di cosa fare quando la tua connessione a banda larga cade. Ci sono due possibili opzioni:

1se possiedi uno smartphone e hai un piano dati, e il tuo PC può ricevere il Wi-Fi, allora dovresti poter condividere la connessione dati dello smartphone col tuo computer. Una volta che l’opzione è attivata, il telefono trasmetterà sulla rete e dovresti essere in grado di connetterti attraverso il telefono.
2Molti operatori di telecomunicazioni ancora mantengono pacchetti a connessione dial-up che spesso sono inclusi in quelli a banda larga. Finché hai un modem dial-up nel computer, dovresti essere in grado di connetterti attraverso questi numeri (ricorda di procurarti tutti i dettagli per la connessione via dial-up prima che la tua connessione ad Internet smetta di operare!).

Così, salvo che tu non sia certo della tua connettività a Internet, non rimuovere necessariamente il vecchio modem dial-up; potrebbe tornare utile.

Se usi il modem per mandare e ricevere fax, tieni presente che la banda larga non rimpiazzerà assolutamente questa funzione. Se hai una seconda linea telefonica dedicata al modem, allora puoi probabilmente giustificarne la dismissione e condividere una linea unica per telefono e modem.

Un buon piano di riserva per le volte in cui il servizio a banda larga non va potrebbe essere il trovare un ISP che offra un account dial-up prepagato. Così non si è legati a una spesa fissa mensile per un servizio che raramente usi, ma che, quando usi, lo paghi solo per quello che ti serve.

Sicurezza della rete e come proteggere la tua linea di casa da virus e malware

Ogni volta che accedi a Internet, esponi il tuo computer a un potenziale rischio. Poiché le persone non tendono a stare troppo a lungo al PC quando utilizzano connessioni dial-up, la maggior parte di queste non presta più di tanta attenzione a queste minacce. Molti utenti sono esperti quando si tratta di sicurezza, installando non solo antivirus ma anche firewall. Nod32 e Malwarebytes sono programmi molto diffusi.

L’importanza di un firewall quando sei connesso a un servizio a banda larga non può essere sottolineata abbastanza. A differenza del dial-up, dove un utente può sconnettersi e involontariamente anche mettere al sicuro il proprio PC essendo fuori linea, gli utenti della banda larga non hanno questo lusso. Sono esposti alle brutture della rete in continuazione. Così quando non stai monitorando il tuo computer, perché non avere dei programmi che lo fanno per te?! Sta a te se voler usare un firewall gratuito o uno a pagamento. La maggior parte dei venditori di antivirus offrono alcuni tipi di firewall. Avere una connessione a banda larga senza un firewall è davvero molto rischioso.

Offerte Anti-Virus e Anti-Malware

Efficace protezione Norton per i tuoi PC, Mac, smartphone e tablet. 1 anno di abbonamento per 5 dispositivi

€44,99 €55,99

Norton Security

Pacchetto completo multi-dispositivo per la sicurezza internet.

Prova Gratuita €69,95

Zone Alarm

Un unico clic avvia una VPN e nasconde il tuo indirizzo IP, consentendoti di godere della massima privacy.

€59,99 €79,99

Avast SecureLine

Le minacce di oggi non riguardano il tuo computer, sono concentrate sulla tua identità e sui tuoi soldi

Gratis

Avast per Mac

2 anni di protezione per la tua azienda da ransomware, malware, spam e molto altro.

€41,96 €52,45

AVG Business (2 anni)

Proteggi subito la tua azienda da ransomware, malware, spam e molto altro.

€28,19 €35,24

AVG Business (1 anno)

Protezione avanzata contro malware e spyware

Gratis!

AVG Antivirus

Avast presenta più funzioni di qualsiasi altro antivirus sul mercato.

Gratis!

Avast Antivirus

Oltre 400 milioni di downloads in tutto il mondo, Ad-Aware Free utilizza una tecnologia fidata.

Gratis!

Antispyware

Protezione Premium contro i malware per dispositivi mobili.

€14,99

Android

Garantisce una protezione in tempo reale dai virus e dal malware più recenti.

€59,00

Kaspersky Antivirus

 

Perché la connessione a Internet è così lenta? Le mosse che puoi fare per sistemare la tua connessione a Internet

Ci può essere un numero infinito di ragioni per cui la connessione ad Internet può non andar veloce quanto potrebbe. Alcuni fattori sono sotto il tuo controllo, altri no. Non si può sottolineare abbastanza che una larga porzione di problemi di connessione lenta sono causati da computer infetti da malware o virus. Devi necessariamente fare delle mosse per assicurarti di avere programmi come Malwarebytes e Nod32 installati su tutti i dispositivi connessi a Internet e che sia il tuo sistema operativo che il browser siano aggiornati. La prossima sezione dà per scontato che tu abbia preso queste misure prima di aver cominciato a navigare in rete.

Offerte Ottimizzazione Sistema

SpeedUpMyPC ti consente di identificare cosa sta causando il rallentamento del tuo PC.

Prova Gratuita €29,95

Ottimizzazione Sistema

SLOW-PCfighter aiuta ad evitare l'errore del sistema.

Prova Gratuita €65,85

Ottimizzazione Sistema

Come risolvere i problemi di rete di casa

Quando hai dei guai con la connessione alla tua rete di casa, è bene ricordare che probabilmente avrai connessi al tuo modem ben più apparecchi di quelli che pensi. Il primo passo da fare è perciò controllare questi apparecchi connessi alla tua rete e verificare che siano tutti tuoi! Per fare questo, la maggioranza degli ISP ti permetteranno l’accesso al modem/router attraverso un indirizzo IP, un nome utente e una password.

Ecco alcuni esempi:

  • Tiscali: 192.168.1.254
  • TIM: 192.168.1.1
  • Infostrada: 192.168.1.1
  • Fastweb: devi chiamare il loro supporto tecnico dato che l’accesso avviene attraverso il pannello di controllo in linea.

Connetti il modem al cavo di rete; non farlo attraverso WIFI. Se ti connetti con WIFI, non puoi essere certo di prendere il segnale giusto, libero da interferenze.

Una volta avuto accesso al modem/router cerca una pagina che elenchi tutti i computer connessi alla tua rete sia via WIFI che LAN.

Quello che devi fare è disabilitare, uno per uno, tutti gli apparecchi (anche fisicamente, spegnendoli e disabilitando così il WIFI) connessi al tuo network. Ogni volta che spegni un apparecchio, dovresti testarlo con Speedtest [link]. Potresti scoprire con sorpresa che la tua velocità è rallentata da un singolo apparecchio che ha del malware installato. Per esempio, molti dei malware moderni possono essere presenti in un apparecchio e funzionare sullo sfondo in modo completamente invisibile per gli utenti. Questo malware potrebbe realizzare visualizzazioni pubblicitarie su siti editoriali, dove si guadagna per ciascuna visualizzazione ottenuta. Se dovessi ancora rilevare che la connessione è lenta dopo aver spento tutti gli apparecchi sulla rete, allora probabilmente si tratta di qualcosa al di fuori del tuo controllo. Puoi comunque fare quanto segue: stacca la corrente al modem e lascialo senza per 30 secondi. Riattaccalo e attendi che ripartano tutti i servizi. Se ancora, dopo quest’operazione, la velocità della connessione Internet rimane inalterata, allora è tempo di chiamare il supporto tecnico del tuo ISP.

I problemi di connettività a Internet possono anche venire causati da porte ethernet difettose sul modem. Se sei connesso tramite ethernet, semplicemente cambiare porta potrebbe bastare a migliorare la connessione.

Problemi di connessione Wi-Fi – Perché il segnale continua a cadere?

Il Wi-Fi trasmette su canali Wi-Fi che possono essere impostati dall’interno del router/modem. Talvolta può avvenire un cambiamento in un ambiente vicino (un altro apparecchio elettrico, per esempio il cancello elettrico di una casa) può causare interferente al segnale. Un’opzione può essere cambiare il canale di trasmissione del Wi-Fi.

Risoluzione di problemi di rete dell’ISP

Se hai seguito le istruzioni per analizzare la tua rete domestica e non hai ottenuto risultati positivi, sarà il caso di contattare il tuo Provider, il quale potrà dirti se c’è un problema con la rete nella zona della città in cui vivi. La maggior parte dei servizi di assistenza si trovano su Twitter e questo può essere un buon mezzo per chiedere informazioni senza dover rimanere in attesa telefonica. Le connessioni ADSL presentano problemi di connessione quando molte persone sono connesse nello stesso momento, perciò ci potrebbero essere momenti del giorno in cui Internet funziona correttamente e momenti in cui è più lento nelle ore di punta.


Glossario

XDSL

termine usato per descrivere una famiglia di tecnologie che fornisce trasmissione digitale di dati (es. ADSL, VDSL, HDSL).

HFC (Hybrid fibre coaxial cable)

è una tecnologia di accesso a larga banda che fornisce agli utenti residenziali un mezzo per accedere ad Internet a ritmi binari più alti, permettendo allo stesso tempo di avere libera la tradizionale linea telefonica.

ISP (Internet Service Provider)

struttura commerciale o organizzazione che offre agli utenti servizi Internet quali l’accesso al World Wide Web e l’utilizzo della posta elettronica.

POP (Point of Presence)

punto di connessione fisica tra reti di telecomunicazione.

PING times

“Ping” è un’utility di amministrazione per reti di computer che permette di verificare se un indirizzo IP esiste o no. In generale, il termine significa “attirare l’attenzione di” o “accertare la presenza di” un altro computer on line. Quando determina che l’indirizzo IP è valido, il programma manderà files a quell’indirizzo e potrà anche accettare richieste. L’acronimo (che significa “Raggruppatore di Pacchetti Internet”) richiama la similitudine con il sonar marino, che aspetta il ritorno dei ping sonori da lui emessi, dopo che hanno rimbalzato sul bersaglio.

Router

è un dispositivo elettronico – molto simile a un altro PC – che si trova tra il Pc o la rete e Internet e determina dove e quali informazioni devono essere inviate e ricevute tra di essi. Funziona anche come dispositivo di sicurezza prevenendo accessi non autorizzati da parte di altri PC. Complessivamente, i router possono essere trovati a ogni snodo tra la rete e Internet o nei punti di congiungimento tra reti differenti. Nella banda larga, un router può essere utilizzato per condividere informazioni da Internet a una rete semplicemente collegando il modem a un’estremità, e la connessione LAN (Local Area Network) all’altra.

 

      ValutaTutto.it